Scegliere la provenienza e la lingua

  • Internazionale
    • English
    • Deutsch
    • Français
    • Italiano
    • Español
  • Svizzera
    • Deutsch
    • Français
    • Italiano
  • Germania
    • Deutsch
  • Austria
    • Deutsch
  • Francia
    • Français
  • Italia
    • Italiano
  • Spagna
    • Español
  • Benelux
    • Français
    • English
  • USA
    • English
    • Español
  • Australia
    • English
  • Scandinavia
    • English

Questo sito utilizza cookie. Continuando a utilizzare questo sito autorizzi l'uso dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni, consultate la nostra pagina 'Informativa sulla protezione dei dati personali'.

Compare

Compara

Scegliere la provenienza e la lingua

  • Internazionale
    • English
    • Deutsch
    • Français
    • Italiano
    • Español
  • Svizzera
    • Deutsch
    • Français
    • Italiano
  • Germania
    • Deutsch
  • Austria
    • Deutsch
  • Francia
    • Français
  • Italia
    • Italiano
  • Spagna
    • Español
  • Benelux
    • Français
    • English
  • USA
    • English
    • Español
  • Australia
    • English
  • Scandinavia
    • English

La selezione dello staff BMC: I migliori momenti del 2016

18. novembre 2016 — BMCVoice
BMCVoice

Il 2016 è stato un anno intenso. Abbiamo lanciato due nuovi modelli da strada, la Roadmachine e la nuova Timemachine ed abbiamo, come sempre, partecipato agli alti e bassi delle nostre squadre pro di ciclismo, triathlon, e mountain bike. Tra i giorni in giallo e in oro di Greg Van Avermaet alla delusione di Julien a Rio, ci sono state tantissime cose che hanno fatto del 2016 un anno molto speciale per noi di BMC. Qui vi riportiamo i sedici top moments del 2016 secondo noi, visti da dietro le quinte ! Buon divertimento.

Una Timemachine dorata per un ragazzo d'oro

Quando Greg Van Avermaet è stato incoronato campione olimpico a Rio, gli abbiamo offerto di realizzare il desiderio di ogni corridore: colorare la propria Timemachine. Il risultato? Una bici che celebra sfacciatamente il grande orgoglio per aver preceduto tutti sulla linea d'arrivo di quel fatidico giorno, a Rio, in una gara che vive solo una volta ogni quattro anni. 

Una storia tutta svizzera!

Dopo un intervallo di 20 anni, Tag-Heuer ritorna sulla scena del ciclismo professionistico con una sponsorizzazione a favore del BMC Racing Team e del BMC MTB Racing Team. A partire dal 1 gennaio 2017, il costruttore di orologi d'avanguardia Tag Heuer sarà il cronometrista ufficiale di entrambe le squadre BMC. I corridori BMC non porteranno solo orologi grande tecnologia ma vestiranno anche in grande stile, grazie alle forniture ufficiali da parte del nuovo sponsor ASSOS of Switzerland.

Leggi di più su questo argomento qui.

Le finali della Coppa del Mondo a Vallnord

Julien ha superato l'immensa delusione dell'ottavo posto ai Giochi Olimpici e ha raccolto le forze e la volontà per difendere la maglia di campione nella finale della Coppa del Mondo a Vallnord, in Andorra. Siamo stati davvero orgogliosi di ritrovarci di nuovo sul podio come miglior team MTB XCO sul circuito per il terzo anno di fila.

Leggi l'articolo sulle finali di Coppa del Mondo qui.

Will Clarke si qualifica ai Campionati Mondiali di Ironman all'IM di Copenaghen

Will Clarke ha avuto un bel da fare per qualificarsi ai Campionati Mondiali di Ironman quest'estate. Ha dovuto fare una vera e propria "Maratona di qualificazione per Kona" come l'ha chiamata, partecipando a tre competizioni in sette settimane per accumulare i punti necessari alla qualificazione. Al momento giusto ha dimostrato di poter portare a casa un risultato al di sotto delle otto ore, che lo ha fatto entrare negli annali come il primo atleta britannico a battere questo record e, nel farlo, a qualificarsi per Kona!

Leggi di più sulla maratona di qualificazione per Kona di Will qui.

Il secondo posto del Team BMC Racing ai Campionati del Mondo di TTT

Non si può vincere sempre. Nello sport funziona così...e, dopo aver dominato la cronometro a squadre ai Campionati Mondiali UCI per due anni consecutivi, il Team BMC Racing ha dovuto accontentarsi quest'anno del secondo posto.

Leggi l'articolo completo sui Campionati Mondiali qui.

Argentina: due rider fra i primi dieci

Una settimana dopo la tappa di apertura dell'EWS in Cile, le squadre migliori del mondo di Enduro si sono ritrovate a Bariloche, in Argentina, per una due giorni di gare sui suoi tracciati dissestati e polverosi. Tra i partecipanti c'era un gruppo di famosi rider discesisti le cui eccezionali abilità tecniche avevano fatto guadagnare loro risultati eccellenti. Il nuovo arrivato in BMC, Lewis Buchanan, era uno di loro. Il rider scozzese, passato dalle mountain bike Downhill all'Enduro, questo inverno ha approfittato del terreno per ottenere una settima posizione in classifica generale dopo un notevole secondo piazzamento nella seconda tappa. Incredibile! Per la prima volta in assoluto, la BMC Factory Trailcrew ha piazzato due rider fra i primi dieci di un evento Enduro World Series: un risultato promettente per l'avvio di stagione.

Vuoi saperne di più? Leggi qui.

Determinazione e perseveranza alla Vuelta spagnola

Dopo non meno di quattro giorni in maglia rossa e una vittoria di tappa per Jempy Drucker (la prima vittoria nel World Tour della sua carriera), il Team BMC Racing è entrato nella classifica a squadre alla Vuelta di Spagna. Ma ha dovuto lottare per entrarci. Dopo l'incidente di Samuel Sanchez e Philippe Gilbert e l'abbandono di Tejay Van Gardern, il risultato è stata la prova del grande talento e della perseveranza dei ciclisti rimasti in corsa.

Scopri di più sul successo del Team BMC Racing alla Vuelta qui.

Ronnie Schildknecht vince l'Ironman svizzera per un'imbattibile NONA volta!

Cosa occorre per vincere una Ironman sul terreno casalingo almeno nove volte nella vita? Questa domanda è stata rivolta a Ronnie Schildknecht, detto anche Mister Ironman Svizzera, così tante volte che anche lui ha perso il conto. Ronnie è anche il primo uomo al mondo ad aver vinto per sette volte di fila il titolo di Ironman.

Scopri di più sull'incredibile successo di Ronnie qui.

La vittoria in Coppa del Mondo a La Bresse

Ad appena 15 km dal suo paese natio, con un pubblico in estasi di sostenitori accaniti, Julien Absalon ha sconfitto il suo connazionale e arcirivale che gli stava alle calcagna, Nino Schurter, per trionfare a La Bresse. L'eroe francese ha preso il controllo della gara subito dopo aver attaccato Schurter al secondo dei sei giri previsti per la corsa. Incredibilmente sicuro delle sue capacità in discesa, e con la sua Fourstroke 01 potenziata con un reggisella telescopico, Absalon ha spinto al limite Schurter sul lungo tratto in discesa, andando a vincere con un distacco di quasi un minuto.

Vuoi saperne di più? Leggi il nostro resoconto sulla gara qui

La Teammachine SLR01 cambia colore

Per la prima volta nella storia, la Teammachine ha cambiato colore. Nel corso degli anni, abbiamo preferito lasciare la Teammachine a nudo, per mostrare la sua vera bellezza svelandone il telaio in carbonio ricoperto con appena un tocco di vernice lucida. Era quindi giunto il momento di cambiare. Il nuovo concetto grafico della Teammachine rispecchia l'influenza del retaggio svizzero; a prima vista dà un'impressione di semplicità quasi minimalista, ma guardandola meglio i suoi raffinati particolari tradiscono la profondità di pensiero sottesa e gli sforzi profusi. Abbiamo chiesto al Team BMC Racing di svelare le nuove Teammachine il giorno precedente all'inizio del Tour de France.

Leggi altro sulla bici da corsa d'elezione del tuo team preferito qui.

Il Tour de France arriva a Berna

Non capita spesso che il Tour de France varchi la soglia di casa. Anche se non è passato dal quartier generale di BMC Switzerland a Grenchen, ha fatto un giro a Berna, a soli 25 km da qui. E che giornata è stata: birra e patatine per tutti!

Vuoi leggere altro su Berna? Fai clic qui.

FBM apre la stagione di Enduro con una vittoria alla Andes Pacifico in Cile

L'atmosfera latina sembra funzionare alla grande per François Bailly-Maitre, uscito vincitore contro due dei più celebri rider nella scena dell'enduro, Mark Scott e Jerome Clementz, con una vittoria di inizio stagione a Santa Cruz Andes Pacifico.

Scopri altro sull'Enduro cileno qui.

Un'epopea di proporzioni svizzere

Dopo un lento avvio della stagione culminata con il fallimento alla selezione per i Giochi Olimpici di Rio de Janeiro, Lukas Flückiger è tornato alla ribalta alla grande vincendo la tappa Swiss Epic insieme a Reto Indergand. Correre su alcune delle migliori singletrack che offre la Svizzera è stata una delizia per i mountain biker!

Leggi tutto sulla gara qui o sul nostro sito web.

L'esperienza di Kona: la Timemachine

La nuova arma aerodinamica scelta dai racer aggressivi, senza ombra di dubbio è la nuova Timemachine. Svelata ai Campionati del Mondo di Ironman a Kona, nelle Hawaii, la bici più veloce al mondo ha subito un rinnovamento tecnologico, grazie agli esperti di F1 di Sauber Engineering e ai tecnici di BMC che l'hanno riprogettata da capo a piedi, per renderla più veloce che mai. La Timemachine di nuova generazione è stata realizzata per soddisfare in modo specifico le esigenze dei triatleti: regolazione della posizione, necessità di integrare un portaoggetti e naturalmente non solo il bisogno di un'incredibile velocità, ma anche di un design fantastico!

Il nostro ultimo e nuovissimo bolide aerodinamico è una festa per gli occhi: www.bmc-switzerland.com/timemachine

Presentata la One-bike Collection

E ora qualcosa di completamente diverso! Sulla base del successo della pluripremiata Granfondo GF01, abbiamo messo nero su bianco, trasformato i progetti in prototipi e sviluppato il successore della nuova bici da endurance: la Roadmachine. La Roadmachine sfugge a ogni catalogazione, perché va a sostituire tutte le nostre bici da corsa... è la "One-bike Collection". L'abbiamo lanciata in giugno a Torino alla presenza del nostro ambasciatore d'eccellenza Cadel Evans.

La smania per la Roadmachine non è mai abbastanza? Allora leggiti tutto quanto al riguardo qui sul nostro sito web.

In giallo al the Tour de France!

Ad un anno di distanza dalla prima vittoria nella Grand Boucle, precisamente alla tredicesima tappa con uno sprint vincente a Rodez su Peter Sagan, Greg Van Avermaet ha indossato la maglia gialla alla quinta tappa del Tour de France 2016, in seguito ad una fuga solitaria vincente culminata a Lioran. Greg ha poi conservato il primato fino all'ottava tappa.

Leggi ancora sulla vittoria di Greg qui, sul sito del BMC Racing Team's.

Innovazione
Internazionale, Italiano Siti BMCTrova un rivenditoreB2BContatto